Domenica 13 marzo u.s. si è disputata la 42^ edizione della Mezza Maratona più partecipata a livello nazionale: la Roma-Ostia. Superata, ancora una volta, la soglia dei diecimila atleti che dall’Eur hanno affrontato l’intero ed impegnativo tratto della Cristoforo Colombo sino a “La Rotonda” di Ostia, per poi raggiungere il traguardo dei km 21,097 posto sul lungomare. Condizioni ideali per una gara podistica: temperatura fresca, cielo velato e leggero venticello alle spalle negli ultimi 7 Km.

Con queste favorevoli condizioni meteorologiche i Runners del Tevere Remo hanno ottenuto due grandi risultati di squadra: record assoluto di partecipanti (23 atleti, oltre ai due giovanissimi Leonardo Massai e Ottavia Ravoni ) e migliore prestazione cronometrica collettiva con 12 atleti che hanno concluso la gara con un tempo inferiore a 1:45:30 (ovvero 5′ al Km.) !

Gara fantastica per Maurizio Tabili (1:21:12) che ha stabilito il primato personale; seguono

Stefano Padoa (1:32:12)

Lorenzo Ricci (1:34:04)

Matteo Rampioni (1:35:27)

Giuseppe Alagia (1:38:31)

Bruno Buratti (1:38:45 personale di categoria)

Gian Marco Committeri (1:39:21)

Livio Lavitola (1:39:22 personale di categoria)

Andrea Roscioli (1:40:33)

Andrea Tolai Bartali (1:42:16)

Stefano Diotallevi (1:42:23)

Gabriele Ricci (1:45:52)

Debora Navarra (1:47:33)

Marco Briscione (1:47:36)

Alessia Gallegati (1:48:13)

Giovanni Mundula (1:48:20)

Gianfredo Riccardi D’Adamo (1:48:58)

Raoul Marinuzzi Ronconi (1:50:17)

Salvatore Providenti (1:52:27)

Pierpaolo Palmieri (1:53:27 personale di categoria)

Sveva Milano (1:55:16)

Massimiliano Cito (2:08:01)

e Francesco Padoa (2:12:55).

Un particolare apprezzamento per i runner che hanno affrontato per la prima volta il “muro” dei Km 21,097: Stefano Padoa, Lorenzo Ricci, Andrea Tolai Bartali, Gianfredo Riccardi D’Adamo e Salvatore Providenti, Leonardo Massai e Ottavia Ravoni.

Ancora una volta, il Tevere Remo, per numero di partecipanti e performance cronometrica, primeggia tra i Circoli Storici della Capitale! Questo risultato di squadra, ottenuto peraltro in una delle gare podistiche nazionali più prestigiose ed impegnative, è la conferma che il movimento running continua a crescere in numero di iscritti e in qualità di risultati.